A cosa serve la proteina dal siero del latte?

A cosa serve la proteina dal siero del latte?

23 marzo 2018 | consultato 704 volte

Eccoci al nostro consueto appuntamento! Oggi ti parlerò della famosissima Whey Protein. Se sei arrivato fin qui è perchè sicuramente in palestra avrai già sentito parlare di questo conosciutissimo integratore alimentare.

La Whey Protein, ossia proteina del siero del latte in italiano, è famosa nel mondo sportivo sia del fitness che del bodybuilding tanto da essere uno tra gli integratori maggiormente consumati in questo campo. In questa guida andremo a parlare della Whey e delle diverse tipologie disponibili sul mercato! Se vuoi approfondire ulteriormente cosa sia una proteina, ho creato questa guida qui.

Ok…. siamo pronti! Partiamo!

La proteina dal siero del latte è molto utilizzata nel mondo sportivo in quanto aiuta tutte le persone che fanno sport e che mettono il loro corpo sotto sforzo muscolare ad avere migliori risultati e, di conseguenza, a raggiungere gli obiettivi riducendo innanzitutto problemi a livello muscolare. La Whey, visto il contenuto elevato al suo interno di amminoacidi essenziali e a catena ramificata BCAA, gioca un ruolo fondamentale nella crescita e nel recupero muscolare, oltre ad essere importante nella funzione antiossidante per supportare, quindi, il sistema immunitario. Nel mercato della nutrizione sportiva troviamo diversi marchi e diverse tipologie di Whey, infatti è molto semplice perdersi nelle diverse scelte. Sono già sicuro che se sei arrivato a leggere fin qui magari qualche dubbio lo avrai… è normalissimo, vista la molteplice gamma di prodotti! Andiamo quindi a fare un po’ di chiarezza sulle diverse possibilità.

Dunque, sul mercato la proteina più utilizzata è quella in polvere, da diluire nell’acqua o nel latte con lo shaker. Oltre a queste, che sono le formule più conosciute, abbiamo diverse scelte tra cui le bevande proteiche già mescolate, come gli Smoothie Proteici. Le più apprezzate rimangono comunque le proteine in polvere, sia per un fattore di purezza che di valori nutrizionali, come una quantità minore di zuccheri et. Le Whey sono disponibili sul mercato in diversi gusti e soprattutto in diverse lavorazioni… andremo ad elencare tutte le possibilità disponibili e ti spiegherò le differenze principali tra le diverse proteine derivanti dal siero del latte. Le principali che troviamo sono le seguenti: whey concentrate, whey isolate, whey idrolizzate.

  • Le Whey Concentrate sono le proteine più diffuse sul mercato e quelle più economiche, hanno una percentuale proteica che non supera l’89% di proteina disponibile in una dose, il tutto perchè presentano una percentuale più elevata di carboidrati e calorie vista la loro lavorazione. Nonostante la minore percentuale di concentrazione di proteina rispetto alle altre 2 tipologie, rimane comunque un ottimo prodotto visto il contenuto elevato di aminoacidi essenziali.
  • Le Whey Isolate sono la forma più pura di proteina sul mercato, parliamo di una concentrazione di più del 90%. Sono ottenute attraverso un processo di filtrazione del latte molto raffinato, infatti sono privi di lattosio, carboidrati, colesterolo e grassi. Queste proteine sono ricche di aminoacidi necessari per la nostra dieta e la percentuale maggiore riguarda la BCAA all’interno di ogni dose di proteina. Le proteine isolate hanno un costo più elevato a differenza delle whey concentrate, infatti sono specifiche per le persone che hanno intolleranze al lattosio, che vogliono un prodotto con pochi grammi di carboidrati e che hanno problemi di digestione.
  • Le Whey Idrolizzate sono il top nel mercato delle proteine dal siero del latte e, a differenza delle proteine concentrate e delle isolate, subiscono una lavorazione molto più raffinata tanto da avere un’assimilazione molto rapida e una elevata digeribilità. Il loro principale scopo è quello di favorire al meglio il recupero muscolare nel post workout!

Data la vasta gamma di marchi, come dicevamo prima, e soprattutto le diverse tipologie di prodotto, quella che al momento ci sentiamo di consigliare sia a livello di qualità sia a livello di prezzo è la ISO WHEY ZERO di BIOTECH USA. Si tratta di una proteina isolata con una percentuale elevata di whey al suo interno e soprattutto con una bassa quantità di carboidrati, grassi e colesterolo. Si presenta sul mercato con 3 formati, da 500 grammi, 908 grammi e 2270 grammi e con una vasta gamma di gusti. Quello che preferiamo noi è il Cioccolato.

CLICCA QUI PER ACQUISTARE LA ISO WHEY ZERO DI BIOTECH USA

Molte persone dopo aver letto questa guida mi chiedono “ok, ho acquistato il prodotto che mi hai consigliato però quando devo assumere il mio shaker di proteina?” Questa domanda è un dubbio che si ha spesso nel mondo sportivo, infatti visto che è un argomento ampio ho preferito farti un’altra guida apposita per decidere tu stesso in base a quello che sono i tuoi obiettivi quando prendere la Proteina.

Spero di esserti stato veramente d’aiuto e di aver soddisfatto il dubbio che avevi prima di essere arrivato in questa guida! Ci vediamo al prossimo appuntamento e se non lo hai ancora fatto ti consiglio di seguire la pagina ufficiale su Facebook e su instagram per non perderti le nuove guide e tutte le novità di prodotti in arrivo! A presto!